Silenzio

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Silenzio

Antonio Noto

Recensore : Antonio Canale

Joshua è un cinquantenne contabile in una società di marketing, lavoro che non lo soddisfa e che porta avanti solo per vivere. Tipo silenzioso, riflessivo, con una vita segnata da continui eventi esoterici, Joshua ha come una calamita per le donne, che trovano il suo essere intrigante e curioso. La sua vita, però, prende una piega diversa quando decide di trasferirsi in un loft e conosce Dalhia, Luna per lui. Iniziano i pomeriggi insieme, un rapporto di amicizia indissolubile, imparagonabile ad ogni altro. Ma non sarà solo Luna a sconvolgere la sua vita, una serie di eventi in successione stanno per segnarlo per sempre, ancor di più di quanto, i passati, non l’abbiano già fatto...

"Silenzio" di Antonio Noto non è solo la storia di Joshua. La parte interessante del romanzo, infatti, risiede nella riflessività del protagonista. Il lettore è come se leggesse tra le pagine dei pensieri di Joshua e vi entrasse in simbiosi, quasi vivesse le stesse emozioni, sia fisiche che psichiche. Un personaggio, quello ideato da Antonio Noto, che porta avanti un continuo circolo di ragionamenti logici e profondi su qualsiasi cosa gli capiti durante la giornata; dalla spesa al supermarket ad un semplice lavoro di manutenzione in casa.
Questo aspetto, molto affascinante ed interessante del romanzo, richiede però una lettura attenta ed approfondita, nonchè periodi e tempi giusti. Il libro, infatti, va letto con animo sereno e calma. Non è una lettura banale, semplice, scorrevole, romanzata, bensì un punto di riflessione, di spiritualità e confronto continuo tra Joshua ed il lettore stesso.
"Silenzio" non è per tutti, o forse si, il tutto sta nel leggerlo nel modo giusto.
Personalmente sono riusciro a rispecchiarmi in alcune riflessioni di Joshua, in quelle di vita quotidiana s’intende, e ho potuto avere la conferma di quanto la mente umana viaggi all’infinito con i pensieri e le riflessioni, anche con il minimo input, e questo, sicuramente, non è un segno di squilibrio.
In conclusione, definire Romanzo questo libro sarebbe un errore, è un vero e proprio libro da Esoterismo, così come l’animo dell’autore.