Ispettore Strabick

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Ispettore Strabick

Sal Modugno

Recensore : Antonio Canale

"L’Ispettore Strabick" di Sal Modugno è stato il primo fumetto che fu affidato ad HobbyBook durante il Comicon 2017 di Napoli. Affidare la lettura ad un collaboratore dell’area fumetti del progetto sarebbe stato semplice ma, come fondatore del progetto HobbyBook.it ed il fatto di averci messo la faccia con l'autore stesso, mi ha fatto prendere la decisione di leggerlo personalmente.


C’è da premettere che questo è stato il mio primo approccio di letture di un fumetto e mai mi sarei aspettato qualcosa di simile.


La prefeazione è già di per sè un programma. L’autore ci parla di se stesso, della sua passione per i thriller e le serie tv che l’hanno portato alla creazione dell’Ispettore Strabick con una vena sarcastica davvero superlativa e fuori dal comune. Penso che Modugno sia riuscito a stregarmi già in quel punto, quando ancora nessun disegno aveva fatto la sua comparsa.

CI si rende subito conto del perchè in copertina venga definito "il giallo per daltonici". Il fumetto, infatti, si presenta interamente in bianco e nero con disegni e personaggi ben presentati ed elaborati in tema cartoon.


L’Ispettore Strabick si troverà alle prese con casi di omicidio e sarà sulle orme dei serial killer che infestano le strade della città di Babbeopoli, il tutto con la minaccia di Don Dindon e del suo clan criminale al quale lo stesso Ispettore da la caccia. Riportare qui dettagli del carattere dei protagonisti sarebbe futile, l'autore infatti presenta i personaggi al lettore già in prefazione alla perfezione.


Caratteristica da apprezzare di Sal Modugno è il suo innato senso dell’umorismo. Riuscire a rendere un fumetto thriller divertente non è certo roba da poco, se poi ci aggiungi i casi d’omicidio l’impresa diviene a dir poco complicata, ma Modugno si districa bene tra le maglie delle verie vignette e riesce a strappare un sorriso anche ad uno come me che, tendenzialmente, non sorride davanti ad alcun libro, nemmeno quello più divertente.


Diamo atto quindi a Sal Modugno, che ha sfornato un lavoro d’autore autoprodotto davvero ricco di passione e amore non solo per il fumetto ma anche di quella che è la passione per il thriller.


Concludo l’analisi di questo fumetto attribuendogli voto 5 nella rubrica di HobbyBook.it, il massimo nella nostra scala e riassumento l’analisi in un’unica mia frase:
"La difficoltà non sta nel farsi apprezzare dagli esperti del settore ma da quelli che, da profani, apprezzano il tuo lavoro a pieno. Chapeau! "