La veritá sul caso Harry Quebert

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

La veritá sul caso Harry Quebert

Joel Dicker

Recensore : Antonio Canale

Agosto 1975: la tranquilla cittadina di Aurora nel New Hampshire viene sconvolta dalla scomparsa della quindicenne Nola Kellergan, figlia del reverendo David. Una sparizione avvolta nel mistero per più di 30 anni, quando verrà poi rinvenuto il cadavere della vittima, seppellito nel giardino del noto scrittore Harry Quebert.

Indagato, arrestato e destinato alla sedia elettrica, lo scrittore troverà nel suo ex allievo e promettente scrittore Marcus Goldman l’unico alleato, ad Aurora per un breve periodo proprio dal suo ex maestro di vita per risolvere il problema del "blocco dello scrittore".

Marcus, fermamente convinto dell'innocenza di Harry, avvierà un'indagine in proprio che coinvolgerà l'intera cittadina di Aurora, rischiando tutto!

 

"La verità sul caso Harry Quebert" è il secondo romanzo dello scrittore svizzero Joel Dicker. Un Thriller del tutto atipico dove gli autori diventano due, per tutta la narrazione. Infatti, si assiste ad un continuo alternarsi tra Dicker e Goldman, regaando al lettore l’illusione di star leggendo proprio un qualcosa scritto dal protagonista.

 

La serie di flashback al 1975 che ricordano i fatti avvenuti ricondotti al presente, 2008 nel libro, ricordano un po' la serie televisiva "Cold Case - Delitti irrisolti" e coprono la trama di mistero per tutta la durata del libro.

 

I colpi di scena sono il fiore all'occhiello di quello che si può definire un capolavoro moderno di scrittura. Le variabili in gioco sono così numerose che rischiano di perdersi nel corso degli eventi, ma vengono ordinate in modo straordinario dall'autore con un epilogo davvero spiazzante.

 

Altra particolarità sono i "consigli" dispensati dall'autore agli aspiranti scrittori, tramite Harry Quebert all'allievo Marcus Goldman. Un vademecum di 31 punti, stesso numero di capitoli di libro stesso numerati in ordine decrescente.

 

Difficile trovare una nota stonata in questo libro da 750 pagine e passa, da divorare in tempi record per semplicità e fluidità di scrittura.

 

Promosso a pieni voti Dicker….O dovremo fare i complimenti a Marcus Goldman?