Le luci del sud

libri nuova uscita feltrinelli mondadori anno 2016 thriller narrativa amore gialli romanzi psicologia esoterismo hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Le luci del sud

Danielle Steel

Recensore : Patty_pat

Da anni non leggevo un libro di Danielle Steel. I suoi libri mi sembravano ormai tutti uguali e noiosi e non trovavo più in loro la bellezza dei primi libri che ho letto e di cui serbo un ottimo ricordo. Pertanto l’ho preso in mano con un po’ di timore e apprensione. Dopo le prime trenta pagine mi sono ricordata quanto mi coinvolgeva e ho dovuto continuare a leggere fino ad arrivare alla fine.
L’ho letteralmente divorato. Intendiamoci, non è un capolavoro della letteratura, ma prende in mano le redini del tuo tempo e tu stai lì a leggerlo con attenzione tifando per l’uno o l’altro dei protagonisti, sperando che vada tutto per il verso giusto e per la strada che tu stai immaginando. La storia è semplice: una mamma che cresce da sola sua figlia ma che (politically correct) fa sì che la figlia frequenti il più possibile il padre, una mamma che ha sacrificato ogni minuto del suo tempo per crescerla e che è costretta ad allontanarla da lei quando il proprio lavoro rischia di metterla in pericolo. Da qui tutta una girandola di sentimenti sopiti e mai risolti, un risvolto giallo che non avevo mai letto nei suoi libri (piacevolissimo), la solita prosa della Steel che avvolge il lettore fino alla conclusione del romanzo, con personaggi spesso troppo buoni per essere veri (a parte la solita matrigna cattiva, modello Crudelia Demon, appositamente nominata!), ma niente affatto scontati. Mi è piaciuto, insomma! Lo giudico al livello di altri suoi romanzi che ho amato e che difficilmente scorderò, quali “nessun amore più grande”, “l’anello”, “stagione di passione” (titolo orrendo, ma il romanzo è molto bello), “silenzio e onore”.