Bella era bella, morta era morta

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Bella era bella, morta era morta

Rosa Mogliasso

Recensore : Antonio Canale

Il corpo senza vita di una donna è abbandonato sulla riva di un fiume di una grande città del Nord. La prima a trovarlo è una donna di passaggio col suo cagnolino, poi una coppia di giovani e dopo ancora altri personaggi di passaggio. Perché nessuno avvisa le autorità? Perché, nonostante l’evidente stato di pericolo, nessuno fa un gesto concreto di civiltà ed umanità? "Bella era bella, morta era morta" di Rosa Mogliasso ci spiega il perché con questo Thriller d’attualità. Una situazione che potrebbe accadere a chiunque di noi, in un momento qualsiasi di un giorno qualsiasi. Un’esperienza che i protagonisti cercano di rimuovere dalla propria mente tornando, noncuranti, alla routine quotidiana come se nulla fosse accaduto, ma dove però il destino sembra farla pagare per quella noncuranza mostrata nei confronti del prossimo. Karma o coincidenza? Questo quesito è il nodo che rimane da sciogliere al lettore stesso che, pagina dopo pagina, acquisisce sempre più elementi che completano il quadro generale della vicenda. Il libro di Rosa Mogliasso ci pone di fronte a quella che è la realtà odierna. Una realtà dove un individuo non sempre è disposto ad aiutare il prossimo, se non dopo aver valutato accuratamente tutte le conseguenze, ai propri "danni", del proprio intervento . Individui, talvolta, presi troppo da se stessi e da problemi che in realtà non sono tali, se non capricci della propria personalità. Un libro di 138 pagine da divorare nell’arco di pochi giorni. Una rapidità di lettura da ricondurre alla grande capacità dell’autrice di invogliare il lettore a leggere il capitolo successivo, dotando ogni finale di quella giusta dose di suspence. Una storia accattivante, scorrevole e con un finale del tutto inaspettato.....