Il pianto della Matrioska

libri nuova uscita feltrinelli mondadori anno 2016 thriller narrativa amore gialli romanzi psicologia esoterismo hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Il pianto della Matrioska

Anna Chiara Cuozzo

Recensore : Stefania Esposito

“Il pianto della matrioska” è un libro scritto da Annachiara Cuozzo ,una ragazza di appena 16 anni che ha sin da piccola la passione per la scrittura. E’ raccontato in prima persona da Bruna, una ragazza che nonostante abbia circa 17 anni  ha diversi problemi: il padre se ne è andato con un’altra donna e ha “perso” la persona che credeva fosse l’amore della sua vita. Questi problemi l’hanno portata all’anoressia causata dalla  convinzione che il male fisico fosse più facile da sopportare del male morale. Il prologo racconta un episodio che è il fulcro di tutto ciò che succederà in seguito: Bruna aveva un’amica, Sara, che sceglie di suicidarsi durante la festa di compleanno del fidanzato buttandosi giù dal tetto, finendo sull’asfalto e morendo sul colpo. Il loro legame di amicizia è talmente forte che spingerà Bruna ad accompagnare Sara in ogni sua follia...

Il libro è articolato in modo molto particolare. Bruna, dopo la morte della sua migliore amica, ha bisogno di avere qualcosa che possa ricordargliela per sempre: sceglie il suo diario. Sara non è mai stata la persona che Bruna credeva che fosse. Era una vera e propria matrioska: all’apparenza la persona che tutti vorrebbero essere, ma che in realtà nasconde un vortice di emozioni e avventure di cui la sua migliore amica non aveva mai sentito parlare.

Il libro è avvincente, da leggere tutto d’un fiato. E’ un libro magico che rispecchia la vita di molte ragazze dell’ età di Sara e Bruna. E’ scritto in modo molto semplice ma, allo stesso tempo la scrittrice è riuscita a trasmettere a 360 gradi le emozioni e gli stati d’animo della protagonista in modo così naturale che chiunque rimarrebbe toccato da questa storia. Se mi chiedessero di consigliare un libro per adolescenti, penso che questo sarebbe il primo che mi verrebbe in mente. Mai fidarsi delle apparenze, ognuno di noi nasconde un piccolo mondo che, probabilmente, non avrà mai il coraggio di raccontare.