Fondo Gesù

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Fondo Gesù

Maurizio Fiorino

Recensore : Roberta Todaro

Angelo e Mario sono migliori amici; sono l’uno l’opposto dell’altro, eppure non possono fare a meno di vedersi e parlare. La loro amicizia sembra essere quasi amore, tanto i due sono uniti.
Angelo è un ragazzo timido che vive con la madre e il patrigno, entrambi alcolisti, che litigano continuamente; l’assistenza sociale vuole portare via Angelo ma don Simon Pietro, pur di farlo restare nei paraggi, lo manda in un istituto per ragazzi autistici. In estate, Angelo, raccoglie fiori selvatici (unico ricordo del padre morto) e li vende all’entrata del cimitero. Ogni sera, poi, aspetta l’arrivo di Mario.
Quest’ultimo è uno dei ragazzi più arroganti che possano esistere. Pensa solo al sesso e alla droga, lavora col padre come fruttivendolo ed è oggetto di desiderio di don “Simonpiè”, come lo chiama lui. Racconta tutte le sue avventure ad Angelo, a volte esagerando.
I due vivono a Fondo Gesù, un quartiere disagiato di Crotone; hanno 14 e 16 anni e l’unica cosa che li accomuna è il desiderio di evasione, di libertà, di rifarsi una vita via dalle loro famiglie.
Progettano la fuga da molto tempo, stanno aspettando che Mario compia 18 anni ma la strada sembra ancora lunga e i due non ne possono più. I problemi economici sono sempre di più, i litigi nelle case di entrambi sembrano non finire mai e sono stanchi di questa vita, in più si sono cacciati entrambi nei guai… guai seri! Così i due decidono di scappare prima.
Ad aiutarli ci sarà Mati, un ragazzo omosessuale che ha conosciuto Angelo; Mati ha una macchina, documenti falsi, la voglia di rifarsi una vita e si lascia convincere dai due alla fuga. Durante il viaggio Mati confessa la sua omosessualità poiché Mario vuol portare entrambi a donne; in particolare vuol far avere ad Angelo la sua prima volta.
Mati però non conosce i guai in cui si sono cacciati i due e quando lo scopre piange disperato perché ormai è loro complice; Mario però riesce a calmarlo e a convincerlo a continuare il viaggio così da poter inseguire il suo sogno. Quando ritornano in auto i tre conoscono altri due ragazzi del luogo che li portano a donne. Lì Angelo consuma la sua prima volta, colpendo il cuore della donna. Nel frattempo fuori succede il finimondo. I due appena conosciuti stavano aggredendo Mati e Mario, sentendo le urla, uscì fuori a salvargli la vita. Mati però si arrabbia, si scatena contro Mario e litigano e così il trio si divide lasciando solo Mati.
Girovagando per la notte Mario e Angelo si fermano a dormire in spiaggia esausti, finendo per dormire con le mani intrecciate. Il giorno dopo però non sarà un bel giorno.
Con una scrittura molto cruda, forte e forse a tratti eccessivamente esplicita Maurizio Fiorino ha scritto una realtà che obbliga tutti a guardarla, uno schiaffo in pieno viso che racconta il disagio economico, i problemi per gli omosessuali, il circolo della droga e tutto ciò che di negativo c’è e che la maggior parte delle persone non denuncia preferendo il silenzio.
Un libro che ci aiuta a capire la realtà che ci circonda, che ci apre gli occhi, che dovrebbe essere letto da tutti perché ha la capacità di farci tremare l’anima e il cuore.