Due volte ombra

recensisci un libro gratuitamente giornalista passione hobbybook sito recensioni libri passione lettura no profit community pubblicita proprio libro gratis

Due volte ombra

Nicola Viceconti

Recensore : Alessandro Salemme

Due volte ombra racconta la storia di Paula, nata a  Buenos Aires in piena dittatura che all’improvviso apprende la sua vera identità e il suo vero nome.Naturalmente esistevano molti destini diversi per i figli dei Desaparecidos. In alcuni casi i bambini venivano uccisi, in altri casi i bambini venivano affidati a dei giudici collaborazionisti, ed erano dati in adozione a famiglie completamente all’oscuro del rapimento dei bambini e dell’uccisione dei genitori. Attraverso un cammino interiore, doloroso e  liberatorio Paula ritroverà se stessa e scaverà tra  le ombre non solo del suo passato ma anche dell’intera memoria collettiva dell’Argentina negli  anni bui dei Desaparecidos.  Il contenuto del romanzo ad ambientazione storica Due volte ombra, di Nicola Viceconti, in cui la ricostruzione della memoria individuale diviene ricostruzione della memoria collettiva di una intera nazione. Due volte ombra punta a non far dimenticare gli anni bui dell’Argentina e le storie personali dei desaparecidos. Due paesi con radici comuni Italia e Argentina, visto anche l’alto numero di cittadini con origini italiane residenti, i cosiddetti tanos. Il volume è arricchito da toccanti testimonianze come quelle  di Manuel Gonçalves Granada e  una nota di Estela Carlotto.

Un romanzo, quello di Nicola Viceconti,  assolutamente da leggere non solo per la storia  toccante che racconta ma soprattutto per  l’attenzione rivolta a quei terribili eventi che ebbero  luogo in Argentina durante la dittatura degli anni tra il 1976 e 1983. Ho riletto alcuni passaggi di questo fantastico libro, che a tratti ti commuove, ti segna e ti porta con la mente a quegli anni in cui niente era sicuro, niente poteva farti stare tranquillo e rileggendo diversi passi ho potuto comprendere ancora di più il disagio non solo della protagonista ma anche di tutti gli altri desaparecidos che si trovano a contatto con una realtà che non dovrebbe appartenergli, con una vita che non è la loro e ciò insegna molto e questa lettura, consigliata davvero a tutti, che serve a ricordare gli anni bui dell’Argentina e non solo.